Il succo del web marketing di Alessandro Sportelli e Manuel Fae

Ormai alla seconda edizione “Il succo del web marketing” di Alessandro Sportelli e Manuel Fae è assolutamente un libro da acquistare.

Il motivo per cui nasce la voglia di mettersi in prima persona nella diffusione della cultura digitale è la mancanza di informazioni, concrete e corrette, che aiutino chi deve affrontare il web con cognizione di causa.

Ed è proprio ciò che ha spinto questi due grandi esperti del settore a scrivere e creare un fantastico percorso (le recensioni che si leggono in giro sono solamente positive) per imprenditori che insegna loro le basi del marketing strategico, in primis e, di conseguenza, a sapersi destreggiare in questo mondo.

Il libro è dedicato agli imprenditori, ed è servito anche a me, ce l’ho vicino alla mia postazione di lavoro per ogni dubbio, per poter capire due importanti concetti:

  • come il web marketing può aiutare davvero ad aumentare il fatturato aziendale;
  • perché non hanno avuto successo finora con le azioni e gli investimenti su questo settore.

E se sei arrivato fino a qui e pensi che siano “i soliti che ci raccontano la storia” mi spiace dirti che in questo caso ti sbagli di grosso.

Vuoi legga il tuo libro e dica la mia? C'è un libro che vorresti acquistare ma non ne sei sicuro?

Qui viene descritto ciò che accade tutti i giorni all’Imprenditore che vuole investire nel web marketing e lo fa accompagnando concetti fondamentali a casi realmente accaduti ai due autori.

I primi 7 capitoli sono dedicati a far capire quali sono le dinamiche che ci spingono a prendere le scelte sbagliate nell’ambito web. Lo fanno con delicatezza, i concetti restano chiari nella mente anche grazie alla scelta dell’impostazione grafica della pagina, e ti ritrovi al capitolo 7 “Gli errori di valutazione” a pensare che è il caso di richiamare le agenzie che ti stanno seguendo e fare quattro chiacchiere.

Io che vivo nel settore dalla mattina alla sera mi sono sentita rincuorata: ci sono persone referenziate come Alessandro e Manuel che hanno più forza di me e portano avanti anche il mio “credo” e lo fanno in maniera impeccabile.

Sono 15 capitoli, uno più bello dell’altro, la lettura scorre facile. Io mi vedo l’Amministratore Delegato con il libro in mano, pronto a telefonare ai due autori e dire “Bene, ragazzi, ora che mi avete aperto gli occhi datemi anche una mano a ristabilire l’ordine”.

Io vorrei descriverlo attraverso alcune frasi che ho fatto mie e porto ai miei clienti:

“Il web marketing valorizza il posizionamento dell’azienda, NON lo crea”

“…è possibile “manipolare” i numeri che indicano le perfomance di un sito, di un social e di un motore di ricerca…ma non è certo possibile manipolare il numero di vendite e clienti o prospect effettivamente acquisiti.”

“Fermati un attimo a pensare. Cosa vuol dire quando chi acquista un prodotto accede al tuo sito cercando su Google il nome stesso del sito? Vuol dire – ovviamente – che già ti conosce. E quindi un’altra domanda che sorge spontaneamente: COME e QUANDO il cliente è già in precedenza entrato in contatto con te o con qualcuno che ha parlato di te?”

E questi concetti sono fondamentali perché non parlano di strumenti (SEO, social media, newsletter, advertising e affiliazione) evidenziano l’importanza di pensare bene prima di agire.

Insomma, LIBRO SPETTACOLO!

E così, ti lascio con un mio pensiero:

Caro Imprenditore, con questo libro capirai davvero che saresti in grado di avere risultati nel web se applicassi ciò che ha reso grande offline la tua Azienda, il prodotto e il servizio che offri.

È stata la strategia, l’azione legata a risultati misurabili, lo studio di ciò che non è andato e la relativa modifica a rendere forte la tua presenza sul mercato. È stata la conoscenza del fornitore e l’applicazione delle norme che ti ha reso sicuro. Nel web è la stessa identica cosa, cerca di non dimenticarlo mai o lasciare che ti facciano credere altro.

Giulia Bezzi

Giulia Bezzi

SEO SPECIALIST - WEB REPORTER - SPEAKER - DOCENTE

Sono una imprenditrice, la mia società si occupa di SEO per molteplici brand. Mi piace diffondere la cultura digitale ed è così che è nata la figura del WEB Reporter: racconto la storia di eventi e corsi di marketing e comunicazione online per andare oltre al programma, andando dietro le quinte, analizzando gli interventi e il messaggio che vogliono comunicare, compreso i feedback dei partecipanti.
Nel mondo SEO sono stata definita "bug di sistema" forse perché vado ben oltre quel mondo, i miei occhi sorridono quando vedo una strategia di insieme. Dico sempre che la mia vita non conosce la discesa ma mi alleno a non sentire troppa fatica in salita. Amo "Il profumo" di Suskind e odio l'invidia, provoca solo danni. Quando mi arrabbio mi arrabbio forte ma so amare all'infinito.

Pin It on Pinterest

Shares